IL GOC TORNA CON I PIEDI PER TERRA: SECCO 2 A 0 A FOSSO’

On 9 Febbraio 2020

Montemurro: “Oggi ha vinto chi ha avuto più fame”

Si ferma a cinque la striscia di risultati utili consecutivi per la nostra prima squadra che perde, meritatamente, 2 a 0 contro un Fossò che ha mostrato di avere qualcosa in più. Una partita giocata quasi sempre di rimessa contro i padroni di casa che, pur avendo avuto quasi sempre in mano il pallino del gioco, sono riusciti a passare solo nel finale, prima con Cipriotto (migliore in campo in assoluto), poi al 95′ con un rigore di Donu.
Primo tempo abbastanza bloccato, con la Gazzera che si fa vedere per prima in area con una conclusione debole di A, Karouache all’8. Un minuto dopo è Pescarin ad essere chiuso in area da buona posizione. La partita non offre molti spunti se non, putroppo, due cambi forzati da ambo le parti per infortunio. Rodriguez al 21′ nel Fossò e Pettenò nel Goc al 38′ lasciano anzitempo il campo rispettivamente ad Artiaco e Schiavon. Sempre al 38′ Dal Comapre effettua una buona conclusione dalla distanza che va fuori dallo specchio. L’occasione più nitida per il Fossò arriva sul finire di frazione grazie ad una punizione dal limite ben calciata da Pillon su cui è bravissimo Grigoletto a deviare. La ripresa si apre ancora col Fossò pericoloso: Cipriotto conclude in diagonale e ancora una volta è bravissimo Grigoletto. Sul prosieguo dell’azione la palla finisce a Crescente che calcia di potenza, ma con mira imprecisa. Al 13′, dopo un pericolo corso in area per un’azione contenuta a fatica su Schiavon, il Fossò torna a farsi vedere con una conclusione potente di Artiaco, respinta dal solito Grigoletto. Nei minuti prima della mezzora è ancora Cipriotto a creare scompiglio con le sue accelerazioni contenute a fatica dalla difesa ospite. E anche nell’ultimo quarto, specie da palle inattive, il Fossò crea diversi pericoli su cui è sempre bravo Grigoletto. Ma al 90′ anche il portierone Goc non può nulla sull’ennesima sortita di Cipriotto che, superato il suo marcatore, mette in diagonale rasoterra un pallone imparabile. Nei sei minuti di recupero arriva addirittura il raddoppio: viene concesso un rigore per una presunta spinta in area su Geron. Sul dischetto va Donu che non sbaglia.
Una gara che, come ha commentato mister Montemurro, “ci fa tornare tutti con i piedi per terra. La strada imbroccata è giusta ed quella dell’ultimo periodo, ma oggi non siamo scesi in campo. E alla fine ha vinto chi ha avuto più fame”.

Tabellino Goc

Grigoletto, Crescentini, Regini, Pettenò (38′ Schaivon), Tomaello, Scomparin (92′ Novi), Ciucur, Dal Comapre (74′ Nigro), A. Karouache (90′ Salvalaio), Cassiani (65′ R. Karouache), Manente. All: Montemurro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *