JUNIORES CORSARA A PIANIGA: BATTUTO IL GELSI

On 27 Ottobre 2019

Due a uno esterno per i ragazzi di mister Orazio Pesce

Serviva vincere per dare continuità all’exploit contro il Marcon di sabato scorso e la vittoria è arrivata. Ma quanta fatica contro un Gelsi sceso in campo più per difendere che costruire. Alla fine è arrivata una vittoria complicata e in rimonta per 2 a 1, con i nostri Juniores che hanno sofferto non poco venendo a capo degli avversari solo nel finale. Il primo tempo, chiuso sullo 0 a 0, è lo specchio delle difficoltà incontrate dal Goc. Ritmi bassi, giocate poco ordinate e coordinate e poca pericolosità in area ospite dovuta ad una linea d’attacco troppo bassa. Scarse occasioni da ambo le parti e canovaccio che si ripete a inizio ripresa. Il Gelsi prova a rendersi pericoloso con lanci dalle retrovie. Su uno di questi arriva il vantaggio dei padroni di casa: palla dalla difesa al numero 11 che salta il suo marcatore, entra in area da sinistra e calcia. Respinge De Giovanni, ma la palla arriva sui piedi del n.10 che ribatte a rete con una palla beffarda che entra lentamente in porta.
Il Goc riprede il gioco con frenesia cercando di rimediare allo svantaggio. Ma nonostante i numerosi tentativi il gol non arriva. Gli ultimi cinque minuti, però, sono decisivi. Canciani, in sortita offensiva da destra, scaraventa con forza un tiro al volo da fuori area che supera il portiere e vale il pareggio del Goc. Il risultato raggiunto quasi in extremis non accontenta i ragazzi di mister Pesce che, già un minuto dopo, si proiettano in avanti. Diallo recupera una palla respinta del portiere del Gelsi, la raccoglie Sidi che da posizione defilata, sul lato sinistro dell’area, calcia in diagonale superando nuovamente il portiere per il 2 a 1. Situazione ribaltata e difesa con i denti fino al 94′, quando il triplice fischio dell’arbitro sancisce la vittoria dei nostri ragazzi. Mister Pesce, a fine gara, ammette che la squadra non ha espresso il solito gioco propositivo, con giocatori al di sotto dei loro abituali standard. Ma prendiamo di buono ciò che è arrivato e usiamolo come stimolo per migliorare e non essere più troppo altalenanti nel gioco. Bravi e sempre #forzagoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *