IL GOC SI FERMA A MONTEGROTTO

On 6 Ottobre 2019

Un gol per tempo stendono gli ospiti che finiscono in 9

Una brutta battuta d’arresto per la nostra prima squadra che non dà continuità ai tre punti conquistati domenica scorsa contro il Pontecorr. A Montegrotto arriva di nuovo una sconfitta, maturata al termine di una gara spigolosa, dove a prevalere, più delle gesta tecniche, è stata la maggiore esperienza e malizia dei padroni di casa, bravi a far correre la gara sui binari dell’agonismo e a sfruttare meglio gli spazi in un campo un po’ più stretto di quelli che si trovano di solito in giro. Al Goc, privo dell’infortunato Ciucur presente solo in panchina, a un certo punto è mancata la lucidità, situazione culminata con due espulsioni nella ripresa per Battagia e Novi, entrambi subentrati. L’avvio, come spesso accade, è in salita. Passano 8 minuti ed Ezzine (bel giocatore, ma un po’ provocatore anche verso il pubblico) approfitta di una incertezza di Scomparin nella marcatura, si libera al limite dell’area e scaglia un destro potente che fulmina Rossetti sul suo palo. Il Goc fatica a reagire contro un Montegrotto che, raggiunto il vantaggio, è bravo a chiudere tutte le linee di passaggio e a giocare in ripartenza. Al 26′ Ragana raccoglie uno scarico di Picconi al limite dell’area e lascia partire un gran tiro che timbra l’incrocio dei pali. Al 38′ si vede finalmente il Goc con un gran destro di Nigro che, dai venti metri, lascia partire un fendente al volo che sfiora la parte alta della traversa. A inizio ripresa nel Goc entrano Battagia e Bozzato per Cassiani e A. Karouache. Al 10′ Pettenò scaglia verso il portiere Roseo un tiro angolato che l’estremo difensore è bravo a ribattere. Gli ospiti fanno sentire di più la pressione e i padroni di casa rispondono anche con furbizia ed esperienza, esagerando a volte le proprie reazioni agli interventi sui falli di gioco del Goc. Cosa che innervosisce il Goc e che sfocia, al 24′, nell’evitabile espulsione di Battagia. Ezzine, quasi al limite della provocazione, giocherella col pallone sul limite del fallo laterale. Battagia arriva con irruenza e commette fallo rimediando il rosso diretto. In dieci il raggiungere il pari è ancora più complicato per il Goc che non sfrutta, a 10′ dalla fine, una punizione conquistata al limite da Manente. Dal Compare spara alto da posizione centrale. Passa un minuto e sono i padroni di casa a raddoppiare. Un tiro dal limite viene ribattuto corto da Rossetti, Ragana si fionda sul pallone e regala il 2 a 0 ai suoi. Nel finale un nervoso Novi, già ammonito, fa un intervento in scivolata molto deciso e l’arbitro gli mostra il secondo giallo. Un passo indietro nel risultato e un qualcosa di importante da portarsi dietro: le partite e gli obiettivi si raggiungono anche mettendo in campo, nel lecito, una maggiore “malizia”.
Sempre e comunque #forzaGoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *